Politica

Bookmark and Share

Il Regno di Thailandia è una monarchia costituzionale. Il Parlamento è composto dalla Camera dei Deputati e dal Senato. L’elettorato è chiamato ad eleggere i 360 Deputati e il Primo Ministro. I Senatori, 260, sono nominati dal Primo Ministro, cioè dal Capo del Governo. Amministrativamente la Thailandia è divisa in 76 Province, con un Governatore nominato dal Ministro degli Interni. Il Governatore e l’assemblea provinciale di Bangkok sono eletti dal popolo. Anche i sindaci delle varie città vengono eletti.

Il regno di Thailandia vede il suo massimo rappresentante nella figura di Sua Maestà Bhumibol Adulyadej, nono sovrano della dinastia Chakri, salito al trono nel 1946 con il titolo di Rama IX.Il re è sposato con Sua Maestà la regina Sirikit e hanno avuto 4 figli, tre femmine ed un maschio. La Monarchia ed il Buddhismo sono i cardini della società thailandese e godono del massimo rispetto e deferenza. Mancare di rispetto al re, oltre che indice di poca educazione, è anche un reato punito con pene molto severe. Questo vale anche per gli stranieri. Sua Maestà è estremamente popolare e benvoluto: praticamente in ogni casa thailandese c’è l’immagine della coppia reale.